I suoi Scritti Poesie Il nulla (1950)

Il nulla (1950)



Ricordo il Nulla.

Bello è il brivido della vita
ma nell'essere mi scorre
la nostalgia tormentosa profonda
del nulla!

Più vuoto delle stratosfere
più lieve dell'aere
più impalpabile d'ogni impalpabile cosa
voglio fuggire dall'Universo!
Oh quando quando
L'Universo non era!

Cingetemi la fronte di papaveri
ch'io parto per quel regno che non è
Svaniscono i colori e gli astri
svaniscono gli affanni umani
Libero! Libero e Nulla!

Non invidio più gli uccelli
non invidio le nubi vaganti
e le comete fuggenti
non invidio.
Chi sono? Ove sono?
Che fui?

Non sono il mare altisonante
non sono i cieli sublimi
non sono la terra molteplice madre
non sono il verme minuscolo
non sono l'uomo,
ma sono il Nulla
di tempi remoti che furono
di tempi lontani che saranno...


FRANCESCO GUERRIERI (1950)